OBLIQ

- arts & words place -

04 aprile, 2008

boxing obliq (fitting 'n' fighting the boxe)


Gli si aprì anche il sopracciglio sinistro e cominciò a venir fuori il sangue dall'arcata gonfia.
L'occhio cominciava a chiudersi.
Finì la ripresa.
- "...Continuo" disse Tom al suo secondo che gli tamponava la ferita.
- "Sei sicuro? E persa, lascia stare..."
_ "Si, sono sicuro...".
L'Irlandese, rosso in viso, dall'angolo opposto decise di chiudere l'incontro alla terza ripresa.
Così fece, con un gancio sinistro spaccò la faccia a Tom, che da quel giorno perse la vista a un'occhio, non ricordo quale.
Se ne andò anche l'olfatto e l'Irlandese vinse alla terza ripresa.
Quellla sera, a casa, la moglie di Tom non lo riconobbe, la piccola Dorothy dormiva ancora quando zia Rose la portò a Denver dai nonni, dove rimase fino a quando la faccia di Tom non si sgonfiò.
L'olfatto non ritornò più, ma Tom Vincentino, detto "Speranza" non dimenticò l'odore di sua moglie Mary.


Words and art: viniz '08

1 Comments:

At aprile 05, 2008 6:39 AM, Blogger Kalar wrote...

SECURITY CENTER: See Please Here

 

Posta un commento

<< Home

i diritti relativi al materiale pubblicato appartengono ai rispettivi autori (tranne ove altrimenti indicato) ©