OBLIQ

- arts & words place -

14 gennaio, 2006

parole: il tuo fiato a reggere il cielo


Desidero il tuo fiato a reggere il cielo

E chiedo della tua trasparenza il criterio.

Mi aspetto ansie e secoli di sole

dove il brullo diventa meraviglia.

Il cielo è remoto antagonista del mio malessere.

Ora

voglio regolare il battito del mio cuore.

Troppe emozioni


(viniz '05)

5 Comments:

At gennaio 14, 2006 9:45 PM, Anonymous Anonimo wrote...

La poesia sconfina..in zone inusitate..grande vinoch

Gioflipper

 
At gennaio 15, 2006 7:42 PM, Anonymous chiara wrote...

si ignazio e vinitz, ciao amici isolani! :)
prendete l'illustrazione col mio benestare salvandolo dal blog!
Come va dall'isola?

 
At gennaio 16, 2006 10:26 AM, Blogger the OBLIQ project wrote...

per gioflipper:
grazie, gion


per chiara:
ok chiara, provvediamo onorati...
p.s. anche tu, quando vuoi...serviti pure...


ciao v.

 
At gennaio 24, 2006 7:46 PM, Anonymous Anonimo wrote...

"Devo cambiare, è come una maledizione", soleva ripetere Davis ai propri compagni di viaggio e amici ogni volta che la sua musica stava per cambiare inaspettatamente.

Ciao viniz

 
At gennaio 26, 2006 11:37 AM, Blogger the OBLIQ project wrote...

chi sei? manifestati...
cia,anonimo

viniz

 

Posta un commento

<< Home

i diritti relativi al materiale pubblicato appartengono ai rispettivi autori (tranne ove altrimenti indicato) ©